L'Allianz Pallacanestro Trieste conquista la sua terza vittoria consecutiva in casa della Fortitudo Bologna, dove dopo un inizio difficile mette in campo una grande prova difensiva portandosi in vantaggio e chiudendo il match sul 69-82.

 

Il coach biancorosso Eugenio Dalmasson commenta così la gara dei suoi: "Il dover far fronte all'assenza di Fernandez e alla grande partenza della Fortitudo sono stati due elementi decisivi della gara. Siamo partiti con un ritmo troppo basso e loro ne hanno approfittato, mettendoci in difficoltà. Poi siamo stati bravi nel secondo quarto a cambiare la nostra intensità, rovesciando le sorti della partita. La cosa più importante è che dopo abbiamo dimostrato di poter mantenere quell'intensità negli ultimi due quarti. La partita poi, anche se di poco, è sempre stata dalla nostra. Ci siamo compattati in difesa e abbiamo poi trovato in attacco ottime soluzioni per i nostri giocatori: vedi Alviti, che aveva già 4 falli, Grazulis, Upson che ci ha dato una grossa mano anche in attacco, Laquintana nel finale. Abbiamo svoltato con la difesa.

 

Il momento è determinante per il campionato se manteniamo questa mentalità e questo approccio. Basti pensare che le ultime tre sono vittorie simili, nate da una buona attitudine difensiva. Il talento per trovare soluzioni offensive lo abbiamo, dove possiamo fare davvero il salto di qualità è in difesa. 


Juan conto di poterlo avere già a disposizione per la prossima partita. Oggi abbiamo provato in riscaldamento le sue condizioni, ma alla fine abbiamo voluto rispettare le condizioni di salute del nostro giocatore avendo anche un recupero importante con Varese da dover giocare".

 

Grazulis - Upson devastanti sotto canestro, una Trieste implacabile sbanca Bologna!
Ghiacci:"Final Eight e classifica? Risultato di squadra"