Secondo appuntamento in casa per l’Allianz Pallacanestro Trieste. Questa volta di fronte ai biancorossi l’Umana Reyer Venezia, vincitrice dell’ultimo trofeo assegnato nella scorsa stagione. Una sfida importante, a cui i nostri tifosi potranno assistere dal vivo all’Allianz Dome.

È stata infatti confermata la possibilità di aprire le porte del palazzetto di via Flavia ai tifosi triestini, che potranno acquistare un biglietto già a partire da domani pomeriggio.

Le biglietterie di via Flavia saranno aperte con i seguenti orari:

- Mercoledì 2 Settembre dalle 15:00 alle 19:00 in prelazione per gli abbonati;

- Giovedì 3 Settembre dalle 9:00 alle 13:00 in prelazione per tutti gli abbonati

- Giovedì 3 settembre dalle 15:00 alle 19:00 in vendita libera

- Venerdì 4 settembre dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00 in vendita libera.

- Sabato 5 settembre dalle 9:00 alle 12:00 in vendita libera.

 

I prezzi resteranno invariati rispetto alla precedente partita:

- Parterre 40 euro

- Tribuna 20 euro

- Curva Nord 15 euro

 

In caso di acquisto di biglietti per nuclei familiari e altre persone conviventi sarà necessario presentarsi alle biglietterie con L'APPOSITO MODULO SCARICABILE DAL SITO (scarica qui) già compilato in tutte le sue parti. 
Per acquistare un tagliando sarà necessario presentarsi con un documento di identità valido per tutte le persone a cui sarà intestato il biglietto essendo lo stesso NOMINATIVO. 
Il giorno della partita il tifoso dovrà consegnare agli ingressi la 
DICHIARAZIONE DI ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ (scarica qui) compilata in tutte le sue parti e scaricabile dal sito della società. 

 

Per maggiori informazioni potete contattare la biglietteria al numero 040-303717 o via mail all'indirizzo ticketing@pallacanestrotrieste.it.

 

Si invitano i tifosi a osservare tutte le norme sanitarie che prevedono il distanziamento e il divieto di assembramenti in fase di acquisto dei biglietti.

 

 

Ghiacci: "Sereno e soddisfatto, il pubblico? Impeccabile!"
Supercoppa, c'è Treviso; Dalmasson: "Dobbiamo dimostrare la giusta maturità"