Pesante sconfitta interna, per la Pallacanestro Trieste: il debutto casalingo nella stagione 2019/2020 vede i ragazzi di coach Eugenio Dalmasson cadere contro la OpenJobMetis Varese, con il risultato di 62 - 92. 

 

Quaranta minuti dominati dalla formazione di Attilio Caja, che rispetto al torneo di Parma recupera Josh Mayo, alla fine autore di una prestazione “monstre”: 32 punti con 7/8 da due, 4/8 da tre e 6/8 ai liberi, 9 falli subiti, 6 rimbalzi e 5 recuperi. Per l’occasione, Trieste parte con il quintetto formato da Fernandez, Justice, Jones, Peric e Mitchell: l’inizio biancorosso è subito traumatico, con uno 0 - 7 varesino che costringe Dalmasson al time out. Trieste reagisce con cinque punti di Jones, ma è un fuoco di paglia, perché la OpenJobMetis la mette in difficoltà con la difesa a zona. Quando si accende Josh Mayo (13 punti di fila, 20 nel solo primo quarto), Trieste va sotto e serve a poco anche il rientro di Strautins. 

 

Nella seconda frazione, i lombardi scollinano i venti punti di vantaggio, con Vene, Peak e Jakovics: gli ospiti arrivano fino al +27 (15 - 42), poi Mitchell (3/6 da due, 12 rimbalzi) trova un paio di conclusioni che interrompono il digiuno biancorosso. Il lungo di casa, però, non è sufficiente dal momento che Mayo continua a colpire e anche Ferrero si rende utile, piazzando il canestro del +30 (23 - 53). A metà match siamo sul 25 - 54 per la OpenJobMetis. 

 

Nella ripresa, Jones riapre le danze con una bomba e una schiacciata volante ed è il momento migliore per i biancorossi: Trieste prova ad alzare l’intensità difensiva, ma questo costa il quarto fallo di Fernandez dopo appena quattro minuti. Quando Cavaliero azzecca un canestro con fallo ed Elmore piazza la bomba, il punteggio viene aggiornato sul 39 - 57, ma ancora Mayo e una schiacciata di Simmons (8/10 al tiro, 10 rimbalzi) tengono avanti una OpenJobMetis che chiude il terzo quarto in vantaggio 45 - 66. 

 

L’ultima frazione vede Trieste cercare di salvare l’orgoglio nei primi minuti: Elmore segna nuovamente dalla distanza e Da Ros mette dentro altri due punti (56 - 72), ma Varese ha l’intensità giusta per mettere in difficoltà una squadra di casa opaca rispetto alle precedenti prestazioni. Non serve il time out della panchina, visto che negli ultimi minuti Natali, Simmons e Vene allargano il gap: la schiacciata volante di Simmons chiude la partita sul 62 - 92. Trieste perde largamente ed è subito tempo di voltare pagina: sabato arriva l’AX Armani Exchange Milano, la concentrazione dovrà essere al massimo. 

 

 

TRIESTE - VARESE   62 - 92

 

Pallacanestro Trieste: Coronica 6, Cooke 3, Peric 4, Fernandez, Jones 10, Strautins, Janelidze, Cavaliero 11, Da Ros 9, Mitchell 7, Elmore 6, Justice 6. All. Dalmasson

OpenJobMetis Varese: Peak 12, Tepic, De Vita ne, Jakovics 6, Natali 3, Vene 7, Simmons 17, Seck ne, Mayo 32, Tambone 10, Gandini, Ferrero 5. All. Caja

 

Parziali: 13-29; 25-54; 45-66

Borgioni, Noce e Martolini

"PER LA MIA CITTA'": SONO 4.248 GLI ABBONAMENTI SOTTOSCRITTI
#IOTIFOSVEVA: IL CORDOGLIO DELLA SOCIETÀ