Una mattinata di confronto non solo sportivo: sabato 16 novembre, alle ore 10.00, la palestra di Via Locchi ospiterà l’evento “A tu per tu… con lo sport”. 

 

Progetto a cura di Reset Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale Onlus e Radio Fragola, finanziato dall’Unione Territoriale Intercomunale Giuliana - Julijska Medobcinska Territorialna Unija per la realizzazione di interventi rivolti a persone detenute, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ai sensi del DPReg. 0146/2012, ha avuto anche la collaborazione di Pallacanestro Trieste, che nella passata stagione ha visto il proprio playmaker Daniele Cavaliero partecipare a uno degli incontri. 

 

Si tratta di un incontro aperto a tutti per raccontare il percorso di scrittura creativa sviluppato all’interno della Casa Circondariale di Trieste: sotto la guida di Giuliano Caputi e Lucia Vazzoler, con la supervisione di Pino Roveredo, sono nate scritture di vario tipo. Sabato mattina, in Via Locchi, Stefano Attruia e lo stesso Daniele Cavaliero porteranno la loro testimonianza di fronte ai ragazzi delle giovanili di Pallacanestro Trieste, Futurosa, Servolana, Barcolana e Interclub Muggia. 

 

“Un’importante opportunità di “esserci”, che mi è stata data negli scorsi mesi - queste le parole di Daniele Cavaliero -; un’opportunità di entrare in un luogo difficile, dove spesso si pensa che la speranza la si debba lasciar fuori, e invece qui ho incontrato persone fiere, che hanno voglia di lottare. Come immaginavo, è molto più ciò che loro hanno dato a me, rispetto a quello che io ho dato loro”.

 

 

 

UNDER 14, CADUTA CASALINGA CONTRO AZZURRA
UNDER 16 REGIONALE, IL BASKETRIESTE SCONFIGGE LA SGT CON UN'OTTIMA RIPRESA