Il primo appuntamento ufficiale della stagione 2020/2021 è fissato per questa domenica, 30 agosto (palla a due alle ore 20.00), all’Allianz Dome di Via Flavia. 

L’avversaria all’esordio in Supercoppa è la Dolomiti Energia Trentino del tecnico Nicola Brienza, al suo secondo anno sulla panchina bianconera. 

 

In cabina di regia, la Dolomiti può contare sul portoricano Gary Browne Ramirez (185 cm, 1993), che veste la maglia della sua nazionale dal 2015: regista con buona propensione offensiva, ha viaggiato a 11 punti e 3 assist di media in EuroCup con i turchi del Darussafaka e nel suo palmares c’è anche un titolo di MVP del campionato di Portorico nel 2017. A coprirgli le spalle lo storico capitano “Toto” Forray: a Trento dal 2011, dopo due anni è diventato capitano ed ha firmato un contratto a vita con i bianconeri (fino al 2023). Playmaker di 187 centimetri e 34 anni, l’italo argentino Forray è un elemento che gioca d’istinto ed alza i ritmi a dismisura: nella passata stagione, in campionato, ha garantito 6 punti, 2.2 rimbalzi e 1.7 assist di media. 

 

In guardia l’americano Victor Sanders (196 cm), ventitreenne reduce da due stagioni in Belgio, ad Anversa: nativo di Portland, con il Telemet Antwerp si è aggiudicato due coppe nazionali ed ha raggiunto le Final Four di Champions League, mentre in accoppiata con lui sul perimetro c’è l’USA Jeremy Morgan, capace di ricoprire i ruoli di guardia ed ala piccola con i suoi 196 centimetri. Classe ’95, ha giocato in G-League e Finlandia e sarà alla sua prima esperienza nello Stivale. A completare il reparto guardie, il prodotto del vivaio bianconero Luca Conti (195 cm, 2000), che nell’ultimo anno ha viaggiato a 2.3 punti e 2.2 rimbalzi in A2 con la maglia di Montegranaro. 

 

In rosa, anche se domenica non sarà della partita in quanto ancora non arrivato in Italia, anche l’ala piccola americana Kelvin Martin: 197 centimetri per 96 chili, l’anno scorso ha giocato con buon successo nelle file di Brindisi, dando fisicità e concretezza alla causa pugliese. 

 

Nel reparto ali forti, il friulano Davide Pascolo è una delle bandiere dei bianconeri: trent’anni, 202 centimetri per 88 chili, è un giocatore magari non bello da vedere ma estremamente efficace (4.4 punti, 3.2 rimbalzi). Altro italiano è Andrea Mezzanotte, lungo di 208 centimetri dotato di mano molto morbida dalla distanza: il suo fatturato nel 2019/2020 parla di 5.5 punti e 1.8 rimbalzi di media ed è capace di occupare i due ruoli di ala. 

 

Collante fra lo spot di “4” e “5” è Luke Maye: 203 centimetri per 109 chili, ha giocato ai Tar Heels di North Carolina ed arriva dai Wisconsin Herd di G-League (10.7 punti e 7.3 rimbalzi a partita) e darà sostanza sotto le plance alla formazione bianconera. Il lungo è JaCorey Williams, ex Paok Salonicco: classe ’94, nell’ultimo anno si è suddiviso fra la Corea del Sud (Usan Mobius Phoenix) e la Grecia appunto, dove ha viaggiato a 9 punti e 6.7 rimbalzi. 

 

A completare le rotazioni di squadra due prodotti locali come il bolzanino Luca Lechthaler (207 centimetri per 115 chili) e il lungo classe 2001 Maximilian Ladurner, giocatore di 206 centimetri che è stato inserito stabilmente in prima squadra.

 

Alviti: "Tornare in campo, un'emozione"
ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE RINNOVA L'ACCORDO CON ADIDAS