Il prossimo impegno della Pallacanestro Trieste risponde al nome di Dè Longhi Treviso: il “derby del Triveneto” all’Allianz Dome, in una domenica nella quale i biancorossi si trovano di fronte la nona forza del campionato (cinque vittorie e cinque sconfitte il bilancio in stagione). 

 

Molto definito il quintetto dei trevigiani, che sono allenati dal nativo di Palmanova Massimiliano Menetti: il playmaker è lo sloveno Aleksej Nikolic, giocatore di 191 centimetri classe 1995 che garantisce 12.1 punti, 4.5 rimbalzi e 3.9 assist. Regista di buona struttura fisica, tira male da due (34.5%), ma ha il 45.8% nelle triple e l’87.5% ai liberi ed al suo primo anno in Italia sta collezionando una stagione solida. La guardia è David Logan, americano naturalizzato polacco: guardia leggera (185 centimetri) e con un passaporto che recita 37 primavere, ha esordito in Italia nel lontano 2005 con Pavia, ma ha giocato anche in Polonia, Spagna, Grecia, Israele, Germania, Francia e Lituania nella sua carriera lunghissima. E’ il secondo realizzatore di Treviso con 14.3 punti di media (42.9% da due, 37.3% da tre, 77.8% ai liberi) e certamente rappresenta la principale minaccia perimetrale dei veneti. Il “3” è Charles Cooke III, esterno di 196 centimetri classe ’94 che sta vivendo la sua prima stagione al di fuori degli Stati Uniti: dopo essere uscito dall’Università di Dayton, infatti, ha giocato 13 partite in NBA con i New Orleans Pelicans ed in seguito si è distinto in G-League. Segna 10.3 punti di media, con l’88.2% ai tiri liberi ed è il collante ideale fra i reparti. 

 

Come ala forte c’è il miglior realizzatore della Dè Longhi Treviso, ovvero il neozelandese Isaac Fotu (203 cm, 1993): cifre estremamente valide quelle di questo “4” dalla buona mobilità, che produce 15.2 punti e 5.9 rimbalzi con il 57.5% da due ed il 75.8% ai liberi, ma sa anche tirare da tre punti (52.9% su quasi due tentativi ad incontro). Il pivot titolare è l’italiano Amedeo Tessitori, che in 19.8 minuti riesce a produrre 8.3 punti e 5.1 rimbalzi: lungo di buon ingombro fisico, è un giocatore che può certamente spostare gli equilibri dentro al pitturato. 

 

Dalla panchina parte un graditissimo ex biancorosso, ovvero Jordan “Picasso” Parks: 5.6 punti e 4.2 rimbalzi in 19.7 minuti di media per lui, che sta un pò faticando a livello di medie di tiro (35.3% da due, 31.8% da tre) ma è sempre capace di grandi balzi in qualsiasi parte del campo. La principale alternativa per le guardie è Lorenzo Uglietti, giocatore di 192 centimetri che garantisce 3.9 punti, 2.8 rimbalzi e 2.1 assist ad incontro. Altro lungo è Matteo Chillo (203 cm), che può risultare un valido rincalzo nel settore interni (13.6 minuti, 3.6 punti), mentre l’ex Casale Monferrato Luca Severini è un “4” di 204 centimetri che può tirare da fuori e, in 10.1 minuti, “spreme” 3.4 punti. 

 

Altri giocatori delle rotazioni sono l’ala Davide Alviti (4.2 punti in 9.2 minuti, con il 66.7% da due ed il 45.5% da tre) e il playmaker Matteo Imbrò, che segna 2 punti in 12.7 minuti di media.

UNDER 14 MASCHILE, LA BARCOLANA BATTE 72 - 51 IL BASKETRIESTE
SABATO 30 ALL'ALLIANZ DOME LA PRESENTAZIONE DEI BAZINGA BASKIN TRIESTE