Un'ala forte di 202 centimetri, 101 chili e una prima stagione in Italia in cui ha mostrato grande potenziale: è questo il biglietto da visita con cui Andrejs Gražulis, lettone classe 1993, si presenta ai tifosi dell’Allianz Pallacanestro al suo arrivo a Trieste, in vista della stagione 2020/2021.

 

"Andrejs è il primo nuovo arrivo in casa Allianz - ha dichiarato Mario Ghiacci - e personalmente lo considero un solido punto di partenza per il nostro mercato in entrata. Si tratta di un giocatore che ha vestito la maglia della nazionale Lettone in diverse occasioni e che ha saputo ben interpretare il basket italiano già dal suo primo anno a Tortona. Il nostro sarà un mercato concreto, fatto di giovani che abbiano già esperienza in Italia, che abbiano voglia di dare tutto per la maglia". 

 

Nato a Koknese, in Lettonia, Gražulis è cresciuto nelle giovanili del Ventspils, ha difeso i colori gialloneri fino al 2017 per poi passare al Parma Perm ed al VEF Riga. 

Nel luglio del 2019 la firma con la Bertram Tortona e l'approdo in Italia: nella sua prima esperienza lontano da casa ha viaggiato ad una media di 16.8 punti e 8.3 rimbalzi, con il 57% da due, il 45% nelle triple ed il 76% ai liberi. 

 

"Sono cifre che dimostrano la sua abilità nell'allontanarsi da canestro ed allargare il campo con il tiro da fuori - ha aggiunto coach Dalmasson - un giocatore a due dimensioni in grado sia di giocare spalle a canestro che di colpire con precisione dal perimetro. Caratteristiche che lo rendono un “4” moderno e che sono state alla base della nostra scelta: ha dimostrato di sapersi adattare bene al campionato italiano e siamo sicuri che dimostrerà la sua intelligenza cestistica anche in Serie A".

 

Nel suo palmares, oltre a numerose presenze nella nazionale della Lettonia (sia giovanili che seniores) ci sono due scudetti di Lettonia ed un argento agli Europei Under 20 del 2013.

 

Marco Pieri in prestito allo Jadran di Serie C Gold
Tutti negativi i tamponi: Allianz Pallacanestro Trieste in piena sicurezza