Perde di misura il primo dei due confronti per l’accesso alle Finali Nazionali 2022 la formazione Under 19: all’Allianz Dome, finisce 69 – 75 a favore del Campus Torino, nell’ambito di una gara arricchita da un folto pubblico e “condita” anche dalla presenza di una delegazione della Curva Nord, pronta a sostegno dei giovani biancorossi di coach Mura. 

A dir la verità, fin dall’inizio è Torino a fare la partita grazie ad un’intensità e un agonismo che sorprendono Eva e compagni nel primo periodo: la presenza a rimbalzo dei piemontesi, specialmente in attacco, crea innumerevoli secondi tiri e Trieste soffre andando subito a meno otto (12 – 20) nel primo quarto. L’attacco non gira a meraviglia, pure se Fantoma (23) è il solito punto di riferimento e cerca di fare il possibile nelle file del team di Mura: dall’altra parte, però, Corgnati fa la differenza, propiziando il +8 piemontese a metà gara. 

Nella ripresa, è sempre Torino a rimanere avanti con un buon margine: Trieste fa quello che può e prova ad alternare uomo e zona, per cercare la rimonta. La squadra ospite è però brava ed attenta a non farsi mai sorprendere e continua a collezionare un vantaggio in doppia cifra, anche quando suona la sirena di fine terzo quarto (45 – 55): nell’ultimo periodo, l’Allianz le prova tutte per riallacciare lo scarto, ma il risultato non è mai in discussione. Qualche buono spunto arriva dalla difesa a zona, mentre nel finale la tripla di Longo allo scadere riduce al minimo svantaggio (-6) lo scarto e lascia ancora qualche spiraglio di speranza per la qualificazione, in vista della gara di ritorno di giovedì (ore 18.00, Torino). 

Coach Mura a fine gara: “Sicuramente non abbiamo giocato la miglior partita dell’anno, con un approccio troppo soft all’inizio specialmente a rimbalzo. Torino è stata molto intensa e tenace, noi abbiamo faticato anche a contenere l’uno contro uno e ci siamo rifugiati nella zona, che però a lungo termine ovviamente non è una soluzione. L’importante è che la squadra non abbia sbragato e che abbiamo chiuso con uno svantaggio contenuto, questo è da prendere come segnale positivo in vista della partita di ritorno: per GaraDue, dovremo migliorare l’aggressività e l’intensità, pareggiare la lotta a rimbalzo e trovare quella continuità e fluidità che oggi non siamo riusciti a trovare in attacco”. 

 

PALLACANESTRO TRIESTE – CAMPUS TORINO   69 – 75

Allianz Pallacanestro Trieste: Bonano 1, Giovanetti 6, Rolli 4, De Giuseppe ne, Venier 5, Fantoma 23, Longo 12, Anello ne, Sheqiri 10, Eva 4, Camporeale 2, Obljubech 2. All. Mura
Novipiù Campus Torino: Bertino, Perotti 9, Merello, Corgnati 22, Bosco 2, Fracasso 9, Osatwna, Elkazevic 2, Perillo ne, Corgiatloia 3, Poom 20, Obakhavbaye 8. All. Danna

Parziali: 12-20; 28-36; 45-55

Nota stampa su coach Franco Ciani
MARCOS DELIA CONVOCATO IN NAZIONALE