L’attesa è terminata per vedere all’opera l’Allianz Pallacanestro Trieste nel primo impegno ufficiale di questa nuova stagione. La formazione biancorossa domani, con palla due alle 18.30, affronterà a Trento l’Aquila Dolomiti Energia Trentino nel match valevole come prima giornata del girone D di Supercoppa. 

Per i biancorossi, si prospetta una partita tosta sotto vari punti di vista come sottolineato alla vigilia dal tecnico Franco Ciani: 

Con l’Aquila Trento sarà una partita particolare sotto il profilo dell’intensità fisica e delle situazioni tattiche che l’assetto e la filosofia di gioco degli avversari ci porteranno ad affrontare. La squadra di Lele Molin è composta da giocatori dal forte impatto fisico ma soprattutto molto duttili e dai ruoli intercambiabili. Ci potremo trovare a fronteggiare quintetti molto bassi e pochi minuti dopo una formazione con cinque uomini dotati di una fisicità al di sopra della media. In fase difensiva, come si è già potuto vedere nelle amichevoli, loro sono molto aggressivi e adottano costantemente un pressing condito dal frequente utilizzo di cambi sistematici. Infine guardando al loro roster, sorprendere leggere la presenza di due playmaker italiani affiancati da diversi americani nuovi che sarà interessante vedere già domani come siano riusciti ad immedesimarsi nel basket italiano”.

L’esordio di Supercoppa capita in un periodo pre-stagionale dove tutte le squadre stanno costruendo la propria identità tattica futura e vivono una fase transitoria dell’assetto di gioco che raggiungeranno tra qualche settimana. Constatato ciò Ciani è consapevole di cosa dovrà fare la sua squadra per portare a casa il bersaglio grosso: 

Dovremo essere capaci sia domani che lunedì contro Tortona di affrontare con intelligenza situazioni tattiche che sono nuove, cercando inoltre di metabolizzare come farlo all’interno di un sistema di gioco più complesso che stiamo costruendo pezzetto per pezzetto. Inutile dirlo di come tutti i team, anche se mancano tre settimane all’inizio del campionato, vogliono vincere i match di Supercoppa per presentarsi al via della Serie A con un buon biglietto da visita”. 

Queste partite di Supercoppa così ravvicinante (il prossimo venerdì Trieste ospiterà Trento e poi andrà a far visita a Tortona domenica) pretendono che le partecipanti sappiano gestire al meglio le energie e che gli staff curino minuziosamente i dettagli della preparazione: 

Questa manifestazione ufficiale oltre a svolgersi in un mese inconsueto come settembre, vede le squadre giocare ogni due giorni a sole tre settimane dall’inizio della preparazione. Per uno staff è certamente difficile dosare e programmare i carichi di lavoro ma questi sono incontri d’alto livello e molto formativi in vista delle prime partite di campionato”. 
 

L'Allianz passa di un punto sul Syntainics Mbc
Trieste sbanca la BLM Group Arena. Con Trento finisce 94 a 83