L’Allianz Pallacanestro Trieste, come decretato dalla Lega Basket, non disputerà il match con la Vanoli Cremona previsto per domenica 26 dicembre a causa delle positività al covid riscontrate tra le file dei giocatori lombardi. Il coach biancorosso Franco Ciani ha comunque analizzato le prossime settimane di lavoro, tracciando anche un bilancio dell’anno che sta per volgere al termine e augurando a tutti i tifosi triestini un felice Natale e un sereno inizio d’anno nuovo.

“Alla luce di questa novità e impossibilità di disputare la gara con Cremona – esordisce Ciani - cambieremo ovviamente il nostro programma. Lavoreremo fino a domani, venerdì 24 dicembre, per poi riposare sia il 25 che il 26. Torneremo in palestra lunedì mattina anticipando e allungando la settimana di preparazione in vista della sfida con Reggio Emilia, proprio per superare progressivamente questo stop agonistico a cui siamo obbligati e anche perché dovremo, in questa settimana, strutturare non solo la preparazione della gara con Reggio Emilia ma anche quello che potrebbe essere un tour de force degli impegni successivi. Non ci sono ancora notizie ufficiali ma la data più gettonata per il recupero del match con Cremona è quella di mercoledì 5 gennaio, e in qual caso dovremo preparare Reggio Emilia il 2 e poi le trasferte di Cremona, Treviso il 9 gennaio e Varese il 16 gennaio. Da quel momento in poi ci aspetta un periodo importantissimo per cui dovremo strutturare con attenzione e equilibrio il lavoro tecnico e fisico per affrontare questo momento”.

Questa pausa forzata dal campionato sarà un’occasione però per concentrarsi anche sul recupero totale di Luca Campogrande e per l’inserimento quasi definitivo di Corey Davis nei meccanismi dell’Allianz: “Logicamente sia per Luca che per Corey avere qualche giorno davanti in più, per migliorare la propria condizione e ritmo per il primo e per affinare l’intesa con i compagni il secondo, è un’occasione da sfruttare per arrivare più pronti alla sfida con Reggio Emilia”.

Si sta per chiudere un anno, condizionato dalla situazione pandemica, ma che cestisticamente parlando ha regalato innumerevoli soddisfazioni all’Allianz Pallacanestro Trieste e ai propri appassionati: “Al netto di tutto quello che è successo attorno a noi, da un punto di vista sanitario, non è stato un anno facile. Se portiamo la nostra attenzione su quello che è accaduto in campo, sul basket giocato credo che per Trieste il 2021 sia stano un anno eccellente per i piazzamenti raggiunti e risultati ottenuti, riconoscimenti. Noi abbiamo avuto la fortuna e capacità di proseguire il percorso tracciato dalla squadra del 2020/2021 e continuare su quella scia e concludiamo l’annata solare con un piazzamento importante. Bilancio positivo, la speranza per quanto riguarda i risultati è che il 2022 sia un proseguimento del 2021 con la speranza che un ritorno progressivo ad una normalità quotidiana porti anche il palazzo dello sport verso il ritorno a quell’impianto stipato di entusiasmo e passione, una speranza da ottenere. L’auguro, al di là della salute, ci sia anche lo spazio per un augurio di un’Allianz Dome pieno per un risultato sportivo che possa ripagare tutte le rinunce e sacrifici di questi ultimi mesi. A nome mio, dello staff tecnico, dello staff sanitario e della squadra che si sono cimentati in auguri spericolati, ve lo mando con affetto per un 2022 sereno e un Natale che ci possa far riassaporare i piaceri della famiglia e della serenità”.

Ufficiale: rimandata la sfida con Cremona
UNA POSITIVITÀ NEL GRUPPO SQUADRA