Alla vigilia del match con la Reggiana, l'Assistant Coach Vicenzutto ha fatto il punto della situazione dalla sala stampa dell'Allianz Dome:

“Rispetto alla settimana scorsa abbiamo avuto un giorno in più per prepararci al meglio e abbiamo cercato di sfruttarlo all’interno dei nostri allenamenti. L’unico problema è stato rappresentato da piccoli acciacchi fisici a due giocatori che ci hanno impedito di allenarci al completo nel corso della settimana. Stiamo monitorando la loro situazione giorno per giorno in quanto è in evoluzione. Detto questo i ragazzi hanno fatto il meglio possibile per cercare di arrivare pronti in questi ultimi giorni con il fine di preparare una partita difficile, contro una squadra che lotterà tantissimo”.

“Per giocare una partita contro una squadra ben attrezzata come Reggio-Emilia sarà sicuramente importante l’aspetto mentale; per due motivi: ci aspettiamo che in casa loro dopo la sconfitta con Scafati subita di poco cercheranno di riscattare questo risultato nel migliore dei modi, inoltre, altrettanto noi vogliamo cercare di metterci alle spalle una sconfitta maturata negli ultimi possessi contro Brescia. Saremo due squadre vogliose di portare a casa i due punti. Il secondo aspetto è che il roster di Reggio-Emilia è di alto livello. Hanno avuto delle assenze e delle problematiche che non le hanno permesso di poter schierare tutti i giocatori, specialmente nell’ultima partita dove non hanno giocato Vitali e Hopkins che invece saranno della partita. Ci aspettiamo che limitare questi giocatori talentuosi e limitare quello che in questo momento è il leader del campionato per assist, ossia Cinciarini, possano essere le chiavi per provare a raggiungere un risultato fuori casa che tanto desideriamo”.

“Troveremo nella stessa partita il leader per gli assist, il leader per i rimbalzi (Hopkins) e il leader per punti (Bartley IV). Per quanto riguarda Frank, siamo contenti soprattutto di come lui stia interpretando il suo ruolo all’interno della crescita della squadra. E’ un ragazzo che ogni giorno dà il meglio per migliorare sia dal punto di vista tecnico che tattico e questo lo si vede e percepisce. Sta imparando a giocare in un campionato diverso rispetto a quelli affrontati fino ad ora e si nota questo suo miglioramento nel capire ciò che è meglio che lui faccia per la squadra e anche per trovare vantaggi all’interno della partita. Di questo siamo molto felici”.

“Per quanto riguarda Michele Ruzzier, siamo felici di come stia progredendo il suo inserimento giorno dopo giorno. Ovviamente ci vorrà tempo, sia per riaverlo al 100% sia per inserirlo all’interno dei nostri meccanismi al completo”.

Vildera al Caffè dello Sport: "Lavoriamo sulla continuità"
Prestazione corale al PalaBigi. Reggio Emilia superata 79-84.