Sheqiri e compagni si impongono nettamente all’Allianz Dome contro Roraigrande, con un perentorio 102 - 56.

Troppo ampio il divario fisico a favore del team di Andrea Mura, che fin da subito ha saputo sfruttare i centimetri di Sheqiri, Pieri e Ius ed ha messo la partita in ghiacciaia: onore al merito alla formazione pordenonese, che gioca la sua partita senza alcun timore reverenziale ma va sotto nel punteggio fin da subito (27 - 13 il risultato del primo quarto).

Trieste controlla agevolmente la partita, facendo ruotare un po' tutta la rosa e ritrovando con piacere Riccardo Venier: l’ala classe 2003, al debutto stagionale, firma subito 10 punti a referto e dimostra di essersi ripreso dall’infortunio alla caviglia che lo ha fermato in questo inizio di stagione.

Per il resto, nonostante qualche momento di confusione in attacco e passività in difesa, il team triestino non ha problemi nell’andare a vincere con uno scarto netto: dall’altra parte, Rorai segna qualche tiro da fuori e, con il trio Colombaro - Modolo - Marcon, cerca di dare fastidio alla squadra biancorossa, che però conduce fino in fondo la partita e chiude con un +46 conclusivo.

“Onore al merito ai nostri avversari - queste le parole di coach Mura a fine gara -, che hanno lottato, corso e si sono impegnati fino alla fine. Per noi, è stata una gara che ci ha permesso di ruotare gli effettivi, dare fiducia a tutti e ritrovare un elemento infortunato che ci ha permesso di schierare la rosa al completo”.

 

PALLACANESTRO TRIESTE - RORAIGRANDE 102 - 56

Allianz Pallacanestro Trieste: Pieri 22, Bonano 2, Rolli 2, De Giuseppe 5, Comar 4, Venier 10, Longo 3, Anello 7, Ius 17, Sheqiri 12, Eva 6, Camporeale 12. All. Mura

Roraigrande: Doro, Colombaro 17, Apetogbo, De Martin, Palamin 6, Marcon 11, Zanut 5, Jucan, Modolo 12, Venturin, Mazzon 5. All. Freschi

 

Parziali: 27-13; 51-26; 79-46

Arbitri: Wassermann e Visintini T.

CIANI: “È STATA UNA PARTITA DI POCA PERSONALITÀ E POCA ATTENZIONE”
ALESSANDRO LEVER CONVOCATO PER IL DOPPIO IMPEGNO DELLA NAZIONALE