È arrivato il giorno del primo successo esterno stagionale per l’Allianz Pallacanestro Trieste. La squadra di coach Ciani supera, nella sfida valida per la settima giornata di Serie A, la Dinamo Sassari con il punteggio di 83-74, al termine di un match condotto dal primo minuto. Una prestazione all’insegna della continuità in attacco e della solidità in difesa che permette all’Allianz di salire a dieci punti in classifica e proiettarsi con ancor più serenità al prossimo appuntamento, ovvero il confronto casalingo di domenica 14 novembre alle 20:45 con la Pallacanestro Varese.

I biancorossi partono subito forte volando dopo poco più di tre minuti sul 9-0. I padroni di casa si sbloccano in attacco e provano a rispondere colpo su colpo ad una Trieste, concreta nella metà campo avversaria e ordinata in difesa. La squadra di coach Ciani però, guidata soprattutto dai punti del solito Banks e di un ispirato Mian, tiene sempre la testa avanti chiudendo la prima frazione sul +7 (25-18). Nel secondo periodo l’Allianz trova ancora maggior fluidità offensiva con tutti i suoi giocatori capaci di far male alla difesa sarda. Due triple di capitan Cavaliero e un’entrata di Fernadez consentono ai biancorossi di portarsi sul 37-22. Da quel momento Sassari fatica ancor di più ad andare a segno, complice una difesa ospite che non lascia respirare gli attaccanti biancoblu. In difesa invece gli uomini di coach Cavina non riescono ad arginare le sfuriate offensive triestine. Il predominio in area pitturata di Delia e le ottime percentuali dall’arco permettono all’Allianz di aumentare il proprio vantaggio fino al 51-28. Negli ultimi minuti del quarto la musica non cambia con Trieste che continua a trovare la via del canestro con facilità sino all’ennesimo tiro dai 6,75m di Mian che fissa il punteggio di metà partita sul 58-34.

Nel terzo quarto i ritmi calano ma Trieste gestisce agevolmente il gap di vantaggio accumulato nei primi 20’. Coach Ciani fa ruotare tutti i suoi ragazzi che, ogni qual volta entrano in campo, riescono a dare il proprio prezioso contributo. Un gioco collettivo e fluido in attacco e una difesa che non smette di ringhiare sui portatori di palla avversari permettono agli ospiti di tornare a sedersi in panchina dopo trenta minuti sul 71-42. Nell’ultima frazione Trieste rallenta e dall’altra parte c’è la veemente reazione d’orgoglio dei biancoblu che, grazie ad un gran recupero, contengono il distacco finale a “soli” nove punti. Al PalaSerradimigni il tabellone recita: Dinamo Sassari 74 - Allianz Pallacanestro Trieste 83.

DINAMO SASSARI - ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE    74-83

Dinamo Sassari: Logan 9, Clemmons 8, Gandini, Devecchi, Treier 4, Burnell 13, Bendzius 7, Mekowulu 7, Gentile 10, Battle 11, Diop 5, Borra. All: Demis Cavina

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 13, Sanders, Fernandez 5, Konate 12, Deangeli 6, Mian 16, Delia 12, Cavaliero 6, Grazulis 9, Lever 4. All: Ciani

Parziali: 18-25; 34-58; 42-71

Arbitri: Mazzoni, Galasso, Valzani 

 

CIANI: “PER VINCERE A SASSARI SERVIRÀ UNA PROVA DI CINISMO E MATURITÀ”
CIANI: “UN’ALTRA DIMOSTRAZIONE DELLA COSTANTE CRESCITA DEL GRUPPO”