Reduci entrambe da una vittoria nel precedente turno di campionato rispettivamente contro Napoli e Trento, Tezenis Verona e Pallacanestro Trieste si affrontano al Forum AGSM nella 13a giornata di Serie A. Formazioni al completo per entrambe le squadre, Legovich schiera il consueto starting five con Davis, Gaines, Bartley, Spencer e AJ Pacher.

 

Palla a due e subito la sfera nelle mani di Trieste che parte forte con Davis. Ma è l’ex Sanders ad aprire le danze dal pitturato. Un fallo di Spencer sotto canestro regala due tiri liberi a Cappelletti che insacca 1 su 2. Pacher recupera il rimbalzo e innesca Davis che si porta nell’area avversaria e con uno spunto verso Bartley crea l’assist per Spencer che segna il primo canestro biancorosso della serata. Al minuto 7 Verona prova ad andare in fuga ma Pacher e Gaines mantengono basso il gap del parziale. A metà periodo 11 a 9 per i padroni di casa. A 5:15 una tripla di Anderson gela i giuliani ma Davis non ci sta e risponde con la stessa arma. Smith allunga per gli scaligeri con una schiacciata alla quale segue un’omologa giocata di Spencer. A 16 secondi dalla fine del primo quarto, Vildera serve Ruzzier che dall’angolino insacca da tre. 23-25 il risultato alla fine della prima frazione.

Il secondo periodo inizia con l’impeto di Verona di nuovo in vantaggio con Sanders. Vildera trova i due punti del nuovo sorpasso, Verona risponde sparando a salve ma Casarin recupera il pallone e lo appoggia da sotto canestro. Una tripla per parte, poi Campogrande al minuto 6 ne trova un’altra dalla lunga distanza. 33-37 il parziale a metà della seconda frazione. Casarin accorcia e Verona prova ad andare a caccia del pari. Cappelletti a segno dal pitturato trova il 37-37 e Legovich chiama il time out. Alla ripresa Verona torna a spingere e trova il sorpasso a tre minuti dalla fine del periodo. Spencer due volte a segno rispettivamente dal pitturato e dalla lunetta ritrova il pari ma Verona risponde con la tripla di un Casarin particolarmente in serata. Legovich raduna i suoi chiamando un secondo time out. A 7 secondi dalla fine del periodo Vildera insacca da due. 47-42 il parziale al termine della seconda frazione.

Al rientro in campo Davis e Spencer riportano temporaneamente in parità il parziale ma Verona allunga con il solito Sanders. Smith particolarmente ispirato proietta i suoi a quota 60. Trieste soffre e Legovich chiama il primo time out della frazione con i biancorossi sotto di 9 a tre minuti e mezzo dal termine del quarto. Bartley prova a sbloccare la sua partita trovando un 2 su 2 dalla lunetta segnando poi anche un canestro dalla media, ma Verona allunga ancora prima con Sanders e poi con Holman da 3 punti. Legovich chiama il secondo time out della frazione per dare nuova carica ai suoi. Nel finale del quarto Trieste prova a contenere lo svantaggio con Spencer e Bartley che ricuciono il gap sul -8 e tabellone che segna 74-66 a 10’ dalla fine.

All’inizio della quarta frazione Johnson riporta Verona sul +10 ed è capace poi di allungare ancora, commettendo però un ingenuo fallo tecnico che regala un tiro libero a Bartley. Diversi errori di Trieste dalla lunetta, che può contare sul bonus con ancora 6 minuti sul cronometro, non permettono ai giuliani di concretizzare la rimonta. Bartley prova a suonare la carica insaccando da tre dall’angolino destro un tiro dall’alto coefficiente di difficoltà. 81-73 a metà frazione. Verona abbassa l’intensità grazie ad una Trieste più lucida in difesa, che obbliga gli scaligeri ad uno stop offensivo di circa 3 minuti e mezzo. I biancorossi si riportano sul -3 e coach Ramagli chiama time-out per mettere ordine. Una persa di Davis e poi un fallo di Gaines permettono però a Anderson e soci di riportarsi avanti di 6 lunghezze. Nota di merito a uno Spencer mai domo (migliore uscita in stagione per lui in doppia doppia con 20pt e 14rimbalzi) che porta i giuliani a quota 80 ma sempre Anderson risponde da tre. Verona riprende il largo e Legovich chiama il terzo time out della frazione per un ultimo tentativo di riallaccio senza però trovare la via del canestro. Finisce 88 a 81 per i padroni di casa

 

Tezenis Verona – Pallacanestro Trieste: 88-81
 

TEZENIS VERONA: Casarin 12, Cappelletti 6, Smith 12,  Holman 6, Ferrari ne, Johnson 11, Candussi ne, Rosselli ne, Anderson 19, Udom 5. All. Ramagli. 

PALLACANESTRO TRIESTE: Pallacanestro Trieste: Gaines 13, Pacher 3, Bossi , Davis 10, Spencer 20, Deangeli 2, Ruzzier 3, Campogrande 6, Vildera 6, Bartley 14, Lever 4.

 

Parziali: 23-25, 47-42, 74-66, 88-81.

 

Arbitri: Michele Rossi, Alessandro Perciavalle, Andrea Valzani. 

L'ANALISI DELL'ASSISTANT COACH MAFFEZZOLI ALLA VIGILIA DELLA TRASFERTA DI VERONA
LEGOVICH NEL POST PARTITA: “DELUSO DALLA PRESTAZIONE, PARTITA ESEGUITA SOTTOTONO”.