La vigilia è di quelle importanti all'Allianz Dome. Attesa per le 19:00 di domani la sfida di Gara 3 contro la Happy Casa Brindisi che nelle prime due uscite in terra pugliese ha dimostrato di avere una marcia in più dei biancorossi. 
La squadra di Eugenio Dalmasson è però concentrata per reclutare tutte le energie rimanenti per allungare la serie. Queste le parole dell'allenatore:

"Credo che per come sono arrivate le due sconfitte in Puglia ci debba essere la volontà di portare a casa una prestazione diversa. Nella testa e per l'orgoglio di tutti. Questo è il primo punto del ragionamento. Nessuna delle persone che lavorano in squadra ha un desiderio diverso. Confrontarsi con le qualità di Brindisi è sempre difficile, ma credo che la chiave del match si riduca semplicemente a quante energie mentali e nervose sapremo trovare. Non è solo una questione di volontà e obiettivi, perché non c'è nessun membro della squadra che non voglia vincere e dimostrare il massimo in campo. La stagione è stata dura per tutti e le squadra per raggiungere questi risultati, che sono sotto agli occhi di tutti, ha speso tantissimo. Dobbiamo dar fondo a tutte le energie rimaste per invertire il trend. Il gioco dei singoli, quando giochi con squadre del livello di Brindisi, viene annullato. L'unico modo per spuntarla è unire la migliore performance dei singoli nell'espressione del collettivo, in attacco e in difesa. Vogliamo scendere in campo con l'obiettivo di uscirne a testa alta, comunque vada. Non ho dubbio alcuno che sia già chiarissimo a ognuno dei miei giocatori". 

Under 15 Silver rimaneggiati, arriva la sconfitta con la Baloncesto Isontina
I 2010 di Basketrieste perdono con l'Azzurra 2008