L’analisi di coach Ciani dopo il successo su Tortona:

“Vorrei ricordare Haitem Fathallah, un ragazzo che ho avuto la fortuna di conoscere e allenare. La sua prematura scomparsa mi ha colpito profondamente e volevo ricordarlo con affetto ripensando ai momenti passati assieme. Per quanto riguarda la partita invece, al terzo tentativo siamo riusciti a sconfiggere Tortona. Le due partite di Supercoppa ci hanno insegnato molto sul loro conto; in quella fase noi dovevamo ancora compiere un percorso importante di crescita per poter competere a questo livello con Tortona e con le altre sfidanti di questa Serie A. Oggi abbiamo dimostrato di essere notevolmente migliorato trovandoun’ott ima risposta da tutti quanti, i ragazzi sono stati capaci di giocare collettivamente su entrambi i lati del campo, con pazienza in attacco e intensità in difesa. Da qui dobbiamo ripartire per i prossimi impegni, a partire dal match con Napoli, squadra pericolosa ancor di più dopo il successo odierno con la Virtus Bologna campione d’Italia. Mi preme sottolineare anche il rendimento dei nostri quattro lunghi, che sono stati un fattore determinante tra rimbalzi e punti. Venivamo da una partita in cui Banks aveva segnato venticinque punti, oggi abbiamo trovato protagonisti diversi, abbiamo dei leader ma la nostra capacità è quella di poter affidare i palloni caldi a molti interpreti. Tra questi c’è Juan Fernandez che è stato eccellente nonostante una settimana condizionata dalla tonsillite, febbre e antibiotici. Abbiamo dovuto dosarlo ma la sua gestione di certi nostri possessi è stata particolarmente importante”.

UN’ALLIANZ IN GRANDE SPOLVERO SUPERA TORTONA
UNDER 17, VITTORIA CON PASIAN DI PRATO