Non ce la fa l’Allianz Pallacanestro Trieste nel primo confronto della serie playoff contro l’Happy Casa Brindisi: la formazione pugliese si impone sul proprio parquet facendo rispettare il fattore campo, in vista del secondo confronto della serie fissato per domani stesso. 

Con D’Angelo Harrison che parte dalla panchina, la Happy Casa schiera in quintetto Thompson, Bostic, Gaspardo, Willis e Perkins: risponde Trieste con Doyle, Henry, Alviti, Da Ros e Delìa. A partire meglio sono i biancorossi, che si dimostrano molto reattivi in difesa e chiudono bene gli attaccanti di Vitucci, che ci mettono un bel pò per andare a referto: due volte Delìa e una volta Da Ros piazzano lo 0 - 6, poi Bostic “rompe il ghiaccio” per la Happy Casa. Doyle regala spettacolo con una schiacciata a difesa schierata, poi Alviti stoppa Perkins e sembra che le cose possano girare bene per l’Allianz, che però poi si vede rimontare subito dal talento dei padroni di casa. Dopo le schiacciate di Perkins e Gaspardo, cinque punti di fila di Bostic danno il primo vantaggio a Brindisi (15 - 13): Willis domina a rimbalzo e recupera diversi possessi per i padroni di casa, mentre dall’altra parte Upson affonda le mani nel canestro e Fernandez entra e segna una tripla, ma il vantaggio al 10’ è brindisino, 21 - 18. 

 

Nella seconda frazione è il team di Vitucci a partire meglio, con un perentorio 10 - 0: l’Allianz è alle corde dopo i canestri di Perkins e le triple di Udom e Bell e “Tommy” Laquintana sblocca la situazione con un sottomano rovesciato dopo 3’52’’ di gioco (31 - 20). Brindisi, però, ha preso il ritmo giusto ed il bomber Harrison indovina cinque punti di fila che tengono avanti in doppia cifra la sua squadra: l’Allianz fatica sia in attacco che in difesa, Doyle piazza una bomba centrale ma in generale le percentuali dei triestini sono troppo basse, tanto che lo svantaggio rimane sempre in doppia cifra, anche quando Thompson (3/5 dal campo, 3/3 in lunetta, 6 assist, 4 rimbalzi) infiamma il finale con un paio di conclusioni vincenti e porta Brindisi negli spogliatoi sul +15 (43 - 28 al 20’). 

 

Al rientro dagli spogliatoi, l’Allianz si scuote fra una schiacciata di Henry ed un recupero di Alviti, che subisce antisportivo da Willis: Brindisi si blocca in attacco per tre minuti, poi ci pensa Bostic a piazzare una bomba dall’angolo per il +15. In casa Allianz, solamente Henry riesce ad essere produttivo e mette dentro anche un tiro e tiro dalla media per il 50 - 37. Quando Harrison e Zanelli segnano, i pugliesi avanzano al massimo vantaggio (55 - 39), ma Grazulis e Cavaliero non mollano di certo: il lituano fa buona custodia dei tabelloni, mentre il play/guardia classe ’84 improvvisa una “lotta” a rimbalzo con Udom per farsi rispettare. Nel finale di frazione, Upson segna il canestro del meno dodici e poi stoppa Udom (57 - 45). 

 

Sembra che l’Allianz possa accennare ad un recupero, ma Bostic spegne subito le speranze biancorosse con una bomba: Upson (2/3 da due, 7/8 in lunetta, 6 falli subiti e 4 rimbalzi) e Grazulis non mollano e continuano a macinare gioco ed a fare qualche canestro, ma in generale le percentuali dell’Allianz non sono assolutamente soddisfacenti. Milton Doyle cerca di dare energia all’attacco biancorosso, con cinque punti di fila, e lo porta sul 68 - 55. Il play/guardia americano è l’unico che riesce a tirar fuori qualcosa di positivo, mentre dall’altra parte Brindisi si dimostra ancora una volta quadrata e concreta: Willis (5/8 dal campo, 3/4 ai liberi, 9 rimbalzi, 6 falli subiti) e Gaspardo segnano gli ultimi canestri utili per ampliare il divario brindisino fino al +21 conclusivo. E’ 85 - 64 e domani si torna già in campo per GaraDue, sempre al PalaPentassuglia. 

 

 

BRINDISI - PALLACANESTRO TRIESTE   85 - 64

 

Happy Casa Brindisi: Willis 13, Gaspardo 6, Visconti 1, Udom 3, Thompson 9, Cattapan ne, Harrison 16, Bell 6, Bostic 14, Perkins 10, Zanelli 7, Guido ne. All. Vitucci

Allianz Pallacanestro Trieste: Upson 11, Alviti 4, Da Ros 2, Fernandez 3, Laquintana 2, Coronica ne, Doyle 12, Cavaliero 4, Delia 9, Henry 8, Grazulis 9, Arnaldo ne. All. Dalmasson

 

Parziali: 21-18; 43-28; 57-45

Arbitri: Lo Guzzo, Quarta, Borgo

 

I 2010 di Basketrieste superano 48 - 45 il Sokol!
Dalmasson: "Nostro dovere provare a fare qualcosa in più"