Perde con onore la formazione Under 19 impegnata nel campionato di C Silver: sul campo della “regina” del campionato, nel recupero infrasettimanale al PalaCrisafulli, i ragazzi di Andrea Mura si arrendono 77 - 60 non senza lottare contro un team ambizioso e che punta apertamente alla promozione in C Gold.

Pordenone è squadra esperta e rodata, con individualità importanti quali i lunghi balcanici Cresnar e Mandic, senza poi contare i bomber Colamarino e Monticelli, i play Varuzza e Baraschi e un’ossatura davvero importante: con questi presupposti, Trieste inizia in maniera un pò “frivola” in difesa, lasciando segnare sei punti di fila a Varuzza e concedendo spazio sul perimetro a Colamarino, micidiale da tre punti. Coach Mura non trova aggressività in difesa nei suoi, ma riesce a registrare qualche imperfezione e la squadra si porta sul meno cinque (22 - 17) a fine primo quarto: quando i biancorossi alzano l’intensità e in generale il ritmo della partita, emergono le capacità di attaccare uno contro uno della coppia Fantoma - Longo (top scorer con 23 punti, quest’ultimo). Un paio di errori difensivi, però, vengono prontamente puniti da Pordenone: da grande squadra, la formazione di casa non lascia nulla al caso e infatti riesce a stoppare la rimonta dei triestini portandosi sul +7 a metà gara.

Al rientro dagli spogliatoi, l’intensità difensiva di Trieste è quella giusta: quattro ottime difese permettono altrettanti recuperi al team di Mura, che però non concretizza in attacco. E’ il momento decisivo, perchè Pordenone riprende ritmo e si riporta a +8, grazie ai vari Colamarino, Cresnar e Mandic: 56 - 46 al 30’, poi nell’ultimo periodo Fantoma e soci calano un pò di testa e, nonostante una prestazione positiva di Bonano, non riescono più a recuperare. Un paio di forzature in attacco costano ulteriormente care, perchè il Sistema allunga in doppia cifra e conclude con la vittoria per 77 - 60.

Coach Mura a fine gara: “Peccato, perchè con un po più di convinzione forse avremmo potuto tenere il confronto punto a punto anche negli ultimi minuti. Direi che però abbiamo fatto un passo avanti, tornando ai livelli di qualche settimana fa e rispetto alla gara con Sacile ci siamo rimessi in pista: sarà necessario continuare a lavorare e migliorare sulla lettura delle partite”.

SISTEMA PORDENONE - PALLACANESTRO TRIESTE 77 - 60

Winner Plus Sistema Pordenone: Michelin 5, Baraschi 4, Abramo, Nobile ne, Ndreu ne, Cresnar 12, Colamarino 24, Monticelli 9, Mandic 12, Varuzza 11, Altieri ne. All. Starnoni

Allianz Pallacanestro Trieste: Bonano 6, Rolli 4, De Giuseppe ne, Comar 2, Fantoma 12, Longo 23, Ius 7, Sheqiri 4, Eva 2, Camporeale. All. Mura

Parziali: 22-17; 37-30; 56-46

Arbitri: Pais e Brocco


 

Brindisi con gli sponsor Biancorossi
-2 ALLA SFIDA CON LA CAPOLISTA MILANO