È un Marco Legovich raggiante e che non sa trattenere il sorriso quello che si presenta nella sala stampa del PalaRadi di Cremona a commentare l'ottava vittoria stagionale di Trieste, la sua prima da head coach.

Queste le parole dell'allenatore triestino, che non manca di ringraziare coach Franco Ciani, assente per Covid, per il risultato raggiunto con un grande lavoro di squadra:

"È stata una gara giocata dai ragazzi in modo incredibile. Per come ci siamo arrivati soprattutto: è ovvio che il Covid colpisce tutte le squadra, ma la chiave è come si affronta le difficoltà che ne derivano. Ai ragazzi posso dire solo grazie, per aver applicato alla perfezione il piano partita, la voglia di portare a casa il risultato è stata decisiva e lo sarà anche in funzione della qualificazione alla Coppa Italia. Sembra banale dirlo, ma oggi le persone hanno superato i giocatori. Eravamo esausti sul 73-71 e avevamo paura di vanificare quello che avevamo fatto nei tre quarti e mezzo precedenti. Forza mentale e un pizzico di fortuna ci hanno permesso di conquistare il risultato contro una validissima Cremona, a cui vanno i miei complimenti.
Spendo due parole per coach Ciani, che ho sentito al telefono poco fa, sono sollevato di avergli portato questa vittoria, voglio ringraziarlo per quello che è successo stasera. Come ringrazio anche Stefano Comuzzo, perché abbiamo fatto i salti mortali per portarlo con noi a darmi una mano.
Non voglio anteporre la mia partita a quella dei ragazzi, ci siamo preparati seppur per poco tempo, in soli 3 allenamenti, ma con la mentalità e l'atteggiamento giusti. 
Sono fiero del grande legame costruito con i ragazzi e con la città di Trieste, oggi la sentivo come una grande responsabilità e sono contento e fiero della squadra che mi trovo ad allenare. 
Davis ha esordito nella partita peggiore della stagione, con Bologna, ma già con Milano e oggi a Cremona, ha dimostrato il suo valore, con una grande presenza e punti pesanti. Sono contento dal punto di vista tecnico e di come si sta inserendo all'interno del gruppo".

BUONA LA PRIMA PER LEGOVICH: L'ALLIANZ SBANCA CREMONA GRAZIE AL GRUPPO
Ghiacci nel dopo Cremona: "Ha vinto l'orgoglio"