Nel 28° turno di Serie A l’Allianz Pallacanestro Trieste perde a Brindisi, con l’Happy Casa per 96-87. La sfida, giocata per tre quarti sul filo dell’equilibrio, si decide negli ultimi dieci minuti quando i pugliesi riescono a creare il gap che risulterà decisivo per agguantare il successo.

Nel primo quarto i padroni di casa partono a spron battuto portandosi sul 5-0 dopo 1’50”. Gli ospiti si sbloccano con Konate, costretto poi ad uscire prematuramente perché aggravato di due falli dopo pochi minuti di gioco. Da una parte l’argentino Redivo si prende sulle spalle il peso offensivo della propria squadra e tenta di scavare un gap sull’11-7. L’Allianz però riesce a tenere testa al ritmo indiavolato avversario, trovando in Davis il proprio principale terminale offensivo. Due punti del play di Lafayette valgono il 17-13 che diventa poi 17-15 con un tiro di Banks. Le due formazioni si affrontano sul filo dell’equilibrio con Trieste che mette la testa avanti grazie ad un gioco da tre punti, canestro in contropiede più libero aggiuntivo, di Lever (19-21). Una bomba nell’ultimo possesso di Harrison permette ai pugliesi di chiudere avanti di uno, 22-21, la frazione d’apertura. Tornati in campo le due squadre litigano per qualche minuto con il canestro; una penetrazione di Davis permette ai biancorossi di portarsi sul +4 (25-29) ma in casa brindisina Gentile non vuole lasciar scappare l’Allianz e con le sue triple risponde prontamente a Cavaliero e compagni. La squadra di coach Ciani comande le operazioni di gioco e si mantiene in vantaggio, la seconda conclusione dai 6,75m a bersaglio di Mian vale il +6 (35-41). Visconti e Harrison permettono a Brindisi di riportarsi ad un possesso di distacco (41-43). Ci pensa poi Lever con un’azione sotto canestro a segnare i punti del 41-45 con cui le due sfidanti rientrano negli spogliatoi.

Nel terzo periodo Brindisi inizia con il piede premuto sull’acceleratore e si riporta in vantaggio sul 50-49 dopo 2’38”. Nella squadra di coach Vitucci si accende il talentuoso Harrison, ben spalleggiato da Redivo. I due guidano il proprio team sino al + 7 (67-60) a 2’45” dall’ultimo intervallo. Dall’altra parte Grazulis non ci sta e con due triple ricuce lo strappo, poi un contropiede vincente di Davis consente all’Allianz di tornare sul +1 (67-68). Sono due punti di Zanelli a fissare sul 72-69 il punteggio con cui si chiudono i primi 30’. Nella frazione conclusiva è Gentile a risultare indigesto alla difesa di coach Ciani e a tenere i suoi avanti di cinque punti (78-73). L’Allianz inizia a faticare in attacco mentre i brindisini trovano buone conclusioni che gli permettono di tenere lontani gli avversari. A 2’00” dalla conclusione Lever prova ad avviare l’ultimo tentativo di rimonta (90-85) ma Redivo e Perkins trovano la via del canestro, chiudendo la contesa. Al PalaPentassuglia vincono i padroni di casa.

HAPPY CASA BRINDISI - ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE   96-87 

Happy Casa Brindisi: Adrian, Gentile 12, Zanelli 8, Harrison 19, Greco, Visconti 8, Redivo 18, De Zeeuw, Clark W. 7, Guido, Udom 12, Perkins 8. All: Vitucci

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 9, Davis 22, Clark J. 10, Konate 2, Longo, Deangeli, Mian 6, Delia 7, Cavaliero, Campogrande, Gražulis 16, Lever 13. All: Ciani

Parziali: 22-21; 41-45; 72-69;

Arbitri: Lo Guzzo, Vicino, Perciavalle

 

UNDER 14, DAL 23 AL 25 APRILE C’E’ IL MEMORIAL TRAMONTIN
CIANI: “ABBIAMO PERSO MA GIOCATO UN’ALTRA BUONA PARTITA”