“Fa male perdere in questo modo, fa male perdere di uno all’overtime, dopo aver fatto una prestazione che potrebbe essere, credo, la migliore prestazione con più grande continuità di tutta la stagione, la squadra sta crescendo e questa è stata una settimana di allenamenti che ci ha condotto qui nella maniera giusta, con grande mentalità. Siamo stati molto bravi ad entrare in campo sia dal punto di vista mentale che tecnico. E’ chiaro che gli errori esistono, gli errori tecnici e tattici ci sono, ci stiamo lavorando. Purtroppo questo andarci vicino non ci da i due punti. Dobbiamo semplicemente continuare a lavorare, la strada intrapresa sono sicuro e siamo sicuri come staff sia quella giusta; i risultati si stanno vedendo. Senza scendere troppo negli aspetti tecnico-tattici, quando perdi di uno a volte bisogna anche riconoscere la bravura dell’avversario o semplicemente qualche episodio che può girare storto. Tuttavia è stata una partita vera, fisicamente molto impegnativa, i ragazzi si sono spesi con ogni energia a disposizione fino alla fine ed è stata una grande battaglia tecnico-tattica, di nervi, contro una squadra che sette giorni fa ha rifilato uno scarto molto importante a Tortona, una squadra che farà e che auguro con tutto il cuore a coach Magro, mio compagno di avventura con la nazionale U20, di fare le più grandi fortune. E’ chiaro che fa male, i ragazzi hanno subito il contraccolpo di questa sconfitta, però portiamo quanto di buono ci ha dato questa partita nel nostro zaino, purtroppo senza i due punti, e ci riprepareremo al meglio per la prossima sfida contro Reggio Emilia”.

“Per quanto riguarda la forma fisica dei ragazzi, Michele ha dato quello che poteva dare. E’ una situazione che monitoriamo day by day perché il ragazzo deve riprendere il ritmo partita come abbiamo già ampiamente detto. Nei mesi passati ha sofferto di un piccolo ma importante problema di fascite che va gestito e monitorato. Non possiamo portarlo da 0 a 100 in tre giorni. Lever ha avuto sicuramente un impatto positivo tra il primo ed il secondo quarto esprimendo quello che può fare. Secondo me ha grandi margini di miglioramento e necessita di una continuità di rendimento fisica e mentale che questa categoria richiede. Giornalmente lo sfidiamo a dare di più e sono convinto che abbia i mezzi e le potenzialità per accogliere in maniera positiva questa sfida”.

“Campogrande invece ha avuto la sfortuna di scavigliarsi sulla stessa caviglia della scorsa settimana. Durante la settimana ha voluto riprovare a ridosso della partita ma non ci siamo sentiti di rischiarlo in una partita che come detto prima richiedeva il top delle energie fisiche e mentali”.

“Voglio ringraziare il pubblico che ha risposto numeroso e caldo. Per alcuni tratti mi è sembrato di essere tornato indietro nel tempo. Come società stiamo facendo un passo in avanti verso i nostri tifosi. La squadra ha fatto un passo in avanti in campo e sta dimostrando quello che mettiamo ogni giorno in allenamento. Ringrazio i tifosi per il supporto. Sentiamo che ogni giorno dobbiamo crescere noi, come società; come squadra abbiamo la responsabilità di allenarci ogni giorno meglio per colmare questo gap per affrontare questo tipo di squadre. Invito i tifosi a dare sempre di più come stanno facendo. Purtroppo oggi non è bastato ma sono convinto che con loro potremo presto tornare a sorridere ,qui, all’Allianz Dome”.

TRIESTE NON COGLIE L’OCCASIONE: BRESCIA SI PORTA VIA I 2 PUNTI
Gaines nel post partita: "Lavorare sui dettagli per essere competitivi a tutti i livelli"