Franco Ciani analizza così la sfida di oggi al Forum di Assago:

"Stiamo vivendo non il nostro miglior periodo, anzi forse la fase più difficile della stagione. Oggi abbiamo bisogno di ritrovare un'identità nello stare sul campo. Abbiamo giocato i primi due quarti con un ottimo approccio alla gara e sono contento che abbiamo dimostrato solidità di fronte a Milano, sicuramente la squadra più tosta per questo tipo di verifica. Le loro percentuali al tiro ci hanno punito e ogni nostro errore ha significato un canestro subito nella seconda parte di gioco, noi poi siamo andati calando. Nei momenti di difficoltà comunque, rispetto alle precedenti sfide, abbiamo espresso la capacità di restare ancorati a ogni cosa ci potesse tenere in partita. Adesso però i segnali non bastano, abbiamo bisogno di più, ma dobbiamo tornare a essere la squadra che lottava per il terzo posto solo qualche settimana fa. Dobbiamo ritrovare quella qualità del gioco, con continuità.
Ty-Shon è un giocatore che avevamo bisogno di verificare ulteriormente e che necessitava di un'opportunità importante per mostrare le sue qualità e dimostrare che non è il giocatore visto finora. Le rotazioni per poterlo far interagire con il nostro sistema di gioco stasera non hanno fatto trovare spazio a Daniele. Nella prima parte Ty-Shon ha mostrato buone cose, poi non ha brillato, come il resto della squadra, ma sono fiducioso".

TRIESTE CEDE CON ONORE DI FRONTE ALLA CAPOLISTA
ESORDIENTI, UNA VITTORIA E UNA SCONFITTA NEL VENERDI' DEL BASKETRIESTE