Il mese di giugno è quello giusto per i bilanci: anche in casa Pallacanestro Trieste, dopo gli ottimi risultati conseguiti dalla prima squadra, si guarda alle attività ancora in essere. Il vivaio, tra Allianz Pallacanestro Trieste e Basketrieste, è ancora attivo in diversi campionati e questa è certamente l’occasione giusta per parlarne con Andrea Pecile, Responsabile Tecnico che oltre ad allenare ha anche la responsabilità di organizzare e supervisionare il lavoro di tutti coloro che contribuiscono al settore giovanile triestino. 

 

Un’annata di certo non semplice, ma che alla fine è ripartita: il bilancio del Responsabile Tecnico del Settore Giovanile a poche giornate dal termine di questo 2020/2021? 

“E’ difficile tracciare un bilancio come quelli degli anni passati: credo sia stato importante innanzitutto tornare nelle palestre e farlo, per un buon periodo, in maniera continuativa, anche se noi ci siamo fermati un mese in più degli altri per ulteriore prudenza”. 

 

Una stagione in cui, come staff, si è dovuto fare uno sforzo ancor maggiore per tenere “sul pezzo” i ragazzi anche nei periodi di chiusura forzata delle palestre. 

“Abbiamo sfruttato queste difficoltà per inserire ancor più minuziosamente dei protocolli fisici di prevenzione e di potenziamento muscolare, aspetti che daranno i loro frutti nel corso del tempo. Certo, dal punto di vista tecnico ci è mancato terribilmente il campo e soprattutto non è stato facile affrontare una situazione in cui alcune volte giocavamo tre partite in tre giorni ed altre settimane in cui non scendevamo proprio sul parquet. Su questo aspetto, ci tengo a ringraziare i dirigenti, i preparatori atletici, gli allenatori e tutti coloro che hanno lavorato sia online che poi sul campo, con grande entusiasmo: tutto lo staff ha cercato di mantenere alti l’attenzione ed il “morbin” fra Via Locchi ed il Campo B dell’Allianz Dome”.  

 

E’ possibile tracciare i prossimi obiettivi, per il settore giovanile biancorosso? 

“Innanzitutto riuscire a capire come organizzare le annate per il prossimo anno, in maniera da poter creare un percorso intelligente per tutte le squadre. Staremo a vedere come si svilupperanno le collaborazioni che abbiamo avviato con altre società, in modo da poter garantire ad ogni ragazzo il giusto percorso sportivo”. 

 

Il bello della “ripresa” è stato anche vedere che l’amore per il basket non si è sopito, prova ne sia che le tue iniziative estive stanno andando alla grande. Ce ne vuoi parlare? 

“Parlando degli eventi targati “Sunshine”, anche quest’anno saremo all’Allianz Dome con la Jedi Academy (21 - 25 giugno, annate dal 2008 al 2015), che è arrivata all’undicesimo anno e che è già “sold out” e verrà tenuta nelle strutture del palasport di Via Flavia. La novità principale, invece, è il Summer Camp, che abbiamo organizzato al “Bella Italia” Efa Village di Lignano Sabbiadoro (11 - 17 luglio e 17 - 23 luglio, annate dal 2004 al 2012) e che sono aperte anche agli amici del volley. Avremo tanti ospiti che verranno a trovarci, sia per la pallacanestro che per la pallavolo ed è un appuntamento aperto a tutti e infatti ci sono già degli iscritti provenienti sia da fuori Trieste che da fuori regione”.

 

Under 16 Eccellenza bene per 25 minuti, ma poi vince Rorai
PARERE POSITIVO DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI: ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE GUARDA ALL’EUROPA