Gli appassionati e le appassionate della palla a spicchi si preparano a vivere nuovamente un weekend all’insegna della Serie A 2021/2022. Dopo due settimane dalle ultime sfide e la pausa per le nazionali si giocherà la decima giornata del campionato con l’Allianz Pallacanestro Trieste che, domenica 5 dicembre con inizio alle 16:30, ospiterà l’Aquila Dolomiti Energia Trentino. In classifica alle spalle della capolista Milano (18 punti) e dell’inseguitrice Virtus Bologna (14 punti) troviamo proprio i trentini, appaiati a Brindisi con 12 punti frutto di sei vittorie e tre sconfitte. Trieste invece è posizionata con 10 punti in quinta posizione in compagnia di Napoli, Venezia e Treviso. Il confronto di domenica si annuncia dunque avvincente e ricco di spunti d’interesse: l’Allianz vuole ritrovare il successo dopo i passi falsi con Varese e Venezia mentre il team di coach Emanuele Molin è desideroso di centrare la quinta gioia consecutiva dopo le quattro vittorie conseguite prima della sosta.

La squadra di coach Ciani, in avvicinamento a domenica, domani svolgerà al pomeriggio una seduta d’allenamento tra analisi video e esercitazioni sul parquet mentre sabato si ritroverà al mattino per oliare in campo i meccanismi tattici, offensivi e difensivi, per provare ad arginare le armi di Trento. Domenica mattina i biancorossi svolgeranno la consueta rifinitura pre match.

In queste ultime due settimane, senza la partita domenicale, l’Allianz ha lavorato la maggior parte del tempo senza Lever e Gražulis, impegnati con le rispettive nazionali, e Campogrande, che sta svolgendo un percorso di recupero individuale dopo l’operazione. È stato un periodo in cui i giocatori rimasti a Trieste si sono concentrati prevalentemente sulla parte fisica, cercando una maggiore intensità e varietà di esercizi rispetto alla classica settimana di campionato. “Da un lato si sono introdotte numerose sedute dedicate allo sviluppo metabolico dei ragazzi, curando i vari caratteri del metabolismo, a partire da quelle aerobico. In un programma costruito comunque sull’utilizzo dell’intero sistema motorio, ho cercato di insistere molto sulla corsa, proposta attraverso esercitazioni non ripetitive ma con un taglio divertente e competitivo. Parallelamente ogni componente del team ha iniziato un nuovo ciclo del proprio percorso di sviluppo della forza: sono riuscito ad aggiungere nuovi elementi a quelli consolidati e creare dei circuiti più variegati”, le parole di Luca Bonetta, preparatore atletico dell’Allianz Pallacanestro Trieste. Quest’ultimo ha poi aggiunto come: “Sia stato anche un periodo utile per valutare la condizione generale della squadra. Un gruppo che ha risposto positivamente ai vari input proposti dal sottoscritto assieme allo staff tecnico. Abbiamo organizzato delle sedute sul parquet con una chiara impronta metabolica: possessi palla di 16” e non 24”, canestri che se segnati nei primi 8” valevano il doppio, tutti ingredienti per stimolare certe capacità dei giocatori e per innalzare l’intensità del nostro gioco in vista dei prossimi impegni”.

NOTA STAMPA SU COREY SANDERS
UNDER 14 GOLD SUPERATA ALL'OVERTIME