Ha vinto con autorità la formazione Under 17 di Stefano Comuzzo all’Allianz Dome: il confronto “regionale” con Apu Udine è sempre una partita sentita ed il team biancorosso l’ha interpretata al meglio. Dal punto di vista difensivo, è stato evidente fin da subito che Trieste ha avuto una marcia in più: i soli 14 punti concessi in 10 minuti all’Apu è stato un dato di fatto. Attenzione ai rimbalzi, con un Vecchiet (15 carambole arpionate) molto presente e soprattutto la premiata ditta Gulli – Fantoma a colpire in attacco. Ma la prova è stata corale, di un gruppo solido che ha dimostrato di poter mantenere un divario in doppia cifra lungo tutto l’arco della gara: brava Trieste, infatti, a tenere alta la concentrazione ed a distribuire equamente le responsabilità, trovando punti preziosi dal collettivo. Dopo il +14 dell’intervallo lungo, il distacco è rimasto lo stesso anche nel terzo periodo nonostante gli sforzi di un Sara (20 punti) lodevole: Udine ci ha provato, ma non è riuscita a scardinare la difesa di una Trieste solidissima nella propria metà campo, che alla fine ha concluso con diciannove punti a proprio favore.

PALLACANESTRO TRIESTE – APU UDINE   72 – 53

Pallacanestro Trieste: Maran 3, Deangeli 6, Gulli 19, Boscolo 8, Cinquepalmi, Osmani, Vecchiet 9, Martucci 5, Degrassi 4, Fantoma 18, Maniacco. All. Comuzzo
Apu Udine: Giannino 11, Ciani, Di Bernardo, Galasso 1, Picottini 5, Sara 20, Nobile, Simeoni 6, Fumolo 1, Mizerniuk 7, Herdic 2, Schneider. All. Tonelli

Parziali: 24-14; 39-25; 54-39

Ghiacci al Caffè dello Sport: "Campionato, nuova proprietà e uno staff eccellente. Sei mesi intensi"
L'analisi dell'Assistant Coach Vicenzutto alla vigilia della trasferta di Treviso