La prima di un trittico di sfide che l’Allianz Pallacanestro Trieste affronterò nel giro di una settimana. Domani, con inizio alle 20:45, i biancorossi faranno visita alla GeVi Napoli nel posticipo della 18 ͣ giornata. Successivamente Cavaliero e compagni si prepareranno al match con Treviso di giovedì 3 febbraio, recupero della 15 ͣ giornata, per poi tornare a giocare tra le mura amiche domenica 6 febbraio contro la Dinamo Sassari. L’Allianz, terza in graduatoria con 18 punti, troverà dall’altra parte del campo una formazione partenopea che insegue con 14 punti. Per presentare il confronto con il team di Stefano Sacripanti coach Franco Ciani è partito dall’analisi di una settimana dove team e staff hanno dovuto far fronte all’ennesimo cambio di programma: “Sicuramente il rinvio della partita con Treviso, prevista per venerdì e del cui rinvio abbiamo avuto notizia ufficiale giovedì sera ci ha costretto nuovamente a cambiare obiettivo tattico in corsa. In questa fase del campionato è difficile voltare una pagina tattica per poi aprirne una nuova subito dopo, dobbiamo tutti essere flessibili e non farci condizionare dalla situazione. Dall’altro lato ci avviciniamo al match con Napoli consapevoli di aver vissuto una buona settimana dove abbiamo lavorato con costanza sui nuovi equilibri tattici da trovare dopo le vicissitudini di vario genere a cui abbiamo dovuto far fronte”.

Il tecnico biancorosso ha poi descritto le qualità principali della GeVi e le contromosse che i suoi ragazzi dovranno mettere in campo per tornare a casa con i due punti: “Napoli possiede un sistema di gioco ben collaudato e creato da una dei tecnici più preparati ed esperti del panorama italiano. I partenopei possono poi contare su un gruppo di giocatori molto esperti e di mestiere, capaci di proporre un certo atletismo e una fisicità difficili da contrastare. I nostri avversari cercheranno sicuramente di partire forte fin dalla palla a due per imporre il proprio ritmo. Noi dovremo essere in grado di non subire l’impatto iniziale, non accettare di giocare con i loro ritmi e di stare mentalmente nel match per tutti i quaranta minuti senza concedere a loro la possibilità di scappare nel punteggio”.

Trieste proverà a centrare il secondo successo esterno del 2022 dopo aver conseguito aritmeticamente il terzo posto in classifica al termine del girone d’andata, con conseguente sfida a Tortona nelle Final Eight di Coppa Italia, grazie alla vittoria di Varese su Trento: “Questo verdetto, ovvero l’aver chiuso la prima metà di campionato solamente dietro alle due grandi Milano e Virtus, non può che farci felici e soprattutto confermare come questi primi mesi di stagione siano stati molto positivi. Ora starà a noi continuare su questa strada anche in questo ritorno che si preannuncia difficile dato il maggior numero di confronti esterni e dato il fatto che nella seconda parte della stagione la posta in palio diventerà sempre più alta”.

 

SARÀ TORTONA L'AVVERSARIA DI TRIESTE NEI QUARTI DI COPPA ITALIA
UNDER 16 IN EMERGENZA, MA VITTORIOSA: +37 NEL DERBY