Ospite al Caffè dello Sport, coach Marco Legovich ha fatto il punto della situazione partendo dall’analisi della vittoriosa sfida con Treviso:

“Sono molto soddisfatto di come i miei ragazzi hanno giocato l’ultima gara. Vincere con Treviso con una tale prova di solidità offensiva e difensiva è sicuramente qualcosa che ci ha dato coraggio e fiducia per il prosieguo del nostro cammino. I ragazzi hanno lavorato in palestra con grande fame ed ardore agonistico per due settimane, con il desiderio di portare a casa le ultime due vittorie. Sono davvero contento del lavoro fatto assieme allo staff tecnico fino ad oggi. Quello che vediamo in campo è il frutto di un lavoro settimanale del quale io sono il responsabile. E’ vero che sono i giocatori a scendere in campo ma è anche vero che sono supportati da uno staff preciso e puntuale in ogni giornata ed in ogni allenamento. Portiamo a casa questi due importanti punti e ricordiamoci che vincere a Treviso con uno scarto di 19 punti può essere utile nell’ottica di uno scontro salvezza. Speriamo ad ogni modo di non doverci giocare questo genere di partite fino all’ultima giornata di maggio. Noi stiamo crescendo ed il pubblico sta crescendo a sua volta assieme a noi e di questo sono sinceramente orgoglioso. Ora dobbiamo pensare a Venezia perché per la partita di Treviso abbiamo già gioito abbastanza ed il campionato va avanti e, oggi come oggi, siamo appena a metà”.

Il coach ha poi voluto fare un piccolo bilancio della prima parte di stagione appena conclusasi: “Se facessimo un bilancio di questa prima parte di stagione direi che, dopo un inizio sicuramente non facile, un po’ per il calendario e un po’ perché eravamo un gruppo dove per tutti era la prima volta, abbiamo fatto un percorso positivo. Abbiamo avuto bisogno di tempo per metterci a lavorare insieme, chiuderci in palestra e trovare il nostro equilibrio. Dopo lo 0 su 4, abbiamo registrato 6 vittorie e 5 sconfitte, 3 vittorie nelle ultime 4 e qualche partita che grida ancora vendetta. Penso che aver vinto scontri diretti nella parte bassa della classifica, di cui 3 in trasferta, non sia affatto banale come non lo sarà giocare uno scontro diretto partendo favoriti”.

Infine Legovich ha espresso un suo pensiero in merito all’atteggiamento che lo staff ed i ragazzi dovranno dimostrare per affrontare al meglio le prossime gare: “La squadra è in crescita, ora dobbiamo affrontare il girone di ritorno dimostrando di avere ancora fame, perché fino ad oggi non abbiamo fatto assolutamente niente e abbiamo una salvezza da conquistare il prima possibile. Prima della pausa dovremo affrontare singolarmente quattro partite e sarà come giocare una finale dietro l’altra. Domenica giocheremo una sfida molto complessa contro Venezia, una squadra che non ha bisogno di presentazioni, e poi la settimana successiva un altro match point contro Napoli in casa. Ogni partita andrà giocata al 100% ed ogni settimana andrà preparata nel dettaglio poiché le squadre che partecipano alle coppe, ad esempio, possono risentire degli eventi ravvicinati. Per questo motivo dobbiamo restare sempre allerta e vivere questo girone di ritorno una partita alla volta dando la giusta importanza ad ogni singola gara”.

EMANUEL TERRY È IL NUOVO GIOCATORE DELLA PALLACANESTRO TRIESTE
Formalizzato il passaggio del 90% delle quote a CSGI