Desiderosa di sorprendere e di fare ai propri tifosi un regalo di Natale in leggero anticipo. Tra due giorni, domenica 19 dicembre con palla a due alle 12:00, l’Allianz Pallacanestro Trieste ospiterà sul parquet di casa l’Armani Exchange Milano nella partita valida per la 12 ͣ giornata della Serie A 2021/2022. I milanesi guidano la graduatoria con un percorso fin qui netto, frutto di undici successi su altrettanti match giocati. Inoltre il team di coach Ettore Messina, il cui vice è il “Poz” Gianmarco Pozzecco, sta svolgendo un ruolo da protagonista anche in Eurolega dove al momento occupa la quarta piazza nella classifica generale. Un ostacolo veramente duro quello che l’Allianz, reduce dalla sconfitta esterna con la Fortitudo Bologna, si troverà sulla propria strada prima di immergersi nel trittico di partite (Cremona, Reggio Emilia, Treviso) con cui si chiuderà il girone d’andata al cui termine le prime otto classificate disputeranno le Final Eight di Coppa Italia (Pesaro, 13-16 febbraio). Trieste, al momento quinta con 12 punti in coabitazione con Treviso e Brindisi, ha svolto un’intensa settimana di allenamenti dove le buone notizie non sono mancate: Mian condizionato dagli acciacchi fisici nelle giornate precedenti alla trasferta di Bologna è tornato ad allenarsi regolarmente in gruppo, Corey Davis sta proseguendo il suo processo di inserimento nel sistema di gioco di coach Ciani e domenica potrà garantire una prestazione sicuramente più consistente rispetto all’esordio di lunedì scorso, Luca Campogrande sta continuando il suo percorso di recupero e dopodomani dovrebbe tornare a sedersi in panchina per poi rimettere piedi in campo nella trasferta di Cremona. Il gruppo biancorosso questa mattina ha svolto l’unica seduta d’allenamento di quest’oggi aggiungendo alle esercitazioni tattiche sul campo anche l’analisi video. Domani, sempre al mattino, capitan Cavaliero e compagni ripeteranno lo schema odierno prima di ritrovarsi domenica, pronti a confrontarsi con la corazzata targata Armani.

C SILVER, SCONFITTA NEL RECUPERO CON PORDENONE
CIANI: “SARÀ UNA BATTAGLIA CONTRO UNO DEI TEAM PIÚ FORTI D’EUROPA”