Perde contro la Dinamo Gorizia la formazione Under 19 biancorossa: senza coach Mura (squalificato), Fantoma e compagni si presentano al PalaBrumatti con la coppia Bazzarini - Pensabene a guidarli, e cercano di tenere testa ad un team molto esperto e dotato di talento. Gli atleti di Zucco, infatti, si mostrano subito pronti a segnare in attacco, con 28 punti realizzati nel primo periodo: Kos e due triple di Nanut lanciano la formazione di casa, che si porta sul +9, ma i ragazzi di Bazzarini hanno il merito di non mollare e tenere testa alla squadra goriziana, con un Fantoma (31) decisamente trascinatore.

L’esterno classe 2003 segna da qualsiasi posizione e si carica sulle spalle l’intero attacco di Trieste, che sotto canestro ha il suo bel daffare nel limitare i centimetri di Colli, Macaro e Fornasari: il pacchetto lunghi Pieri - Sheqiri - Ius trova pane per i suoi denti e, a metà gara, siamo sul 47 - 38 per i padroni di casa.

Nella ripresa il discorso non cambia: è sempre Trieste ad inseguire, con l’esperienza della Dinamo che permette di rimanere sempre qualche punto avanti. Fantoma continua a dare il suo contributo ma la difesa biancorossa comunque migliora e limita a soli 17 punti in 10 minuti una Dinamo che rimane avanti 64 - 56 a fine terzo quarto: nell’ultima frazione, due triple di Colli sono fondamentali per distanziare definitivamente Gorizia, mentre Trieste continua a lottare alla grande ma alla fine deve arrendersi.

Prova comunque gagliarda per la giovane squadra triestina, che non ha assolutamente demeritato contro un team di livello e che certamente potrà dire la sua nei playoff.

DINAMO GORIZIA - PALLACANESTRO TRIESTE 89 - 75

Goriziana Caffè Dinamo Gorizia: Da Re 2, D’Amelio 6, Cossaro 12, Kos 13, Nanut 19, Famos ne, Macaro 5, Franco 9, Colli 17, Fornasari 6, Braidot ne. All. Zucco

Allianz Pallacanestro Trieste: Pieri 3, Bonano 3, Giovanetti 2, Rolli 6, De Giuseppe ne, Comar, Fantoma 31, Longo 9, Ius 7, Sheqiri 8, Eva 4, Camporeale 2. All. Bazzarini

Parziali: 28-16; 47-38; 64-56

Arbitri: Sabbadini e Romeo


 

CIANI: “CON VENEZIA SERVIRANNO AGGRESSIVITÀ E SPREGIUDICATEZZA”
ALL'ALLIANZ DOME SI IMPONE L'UMANA REYER VENEZIA